COME SCEGLIERE LA SCARPA DA CORSA? A LEZIONE DAI GURU VENETI.

Tra le cose belle della corsa dicono che ci sia la semplicità. Bastano un paio di scarpe ed ecco che sei pronto per partire.

Però, proprio perché semplice, in questo sport tutti gli elementi diventano importantissimi. La scarpe sono uno di questi. Devono portare e supportare il nostro corpo per tanti kilometri, quindi scegliere quelle adatte a noi può evitare inutili infortuni e rendere correre ancor più bello.

Ma cosa significa scegliere il paio di scarpe più adatto? Me lo chiedo ancora oggi curiosando tra i tanti marchi e modelli in vendita. Così ho pensato di chiederlo alle persone che mi hanno venduto il primo paio di scarpe da running alcuni anni fa, ovvero i ragazzi di 1/6H, la mecca dei runner veneti.

Alberto, Luca e Franco, nel 2009 spinti dalla passione per il mondo del running hanno lasciato i precedenti lavori e aperto il primo store 1/6H. Più di dieci anni dopo i negozi sono 3 tra Padova, Venezia e Treviso. Sono diventati un punto di riferimento per tutto il movimento podistico, sempre presenti alle maratone come alle corse locali.

Con loro tre si potrebbe parlare per ore di scarpe da corsa. Li americani li definirebbero dei veri e propri Shoe Dog, simpatico termine inglese, usato come titolo del libro dal fondatore della Nike, per descrivere tutti quelli che dedicano con passione la propria vita alle scarpe da running. Persone che parlerebbero per giornate intere di modelli da corsa di cui conoscono ogni segreto. È un arte. Ed ascoltarli anche questa volta è stato un piacere.

I 3 segreti di 1/6H, per scegliere la scarpa da corsa giusta

1) MOSTRAMI COME APPOGGI I PIEDI, TI DIRO’ CHE RUNNER SEI
Partiamo sempre dai piedi, elemento fondamentale del nostro corpo. Grazie al test che facciamo ai nostri clienti su una pedana ad hoc individuiamo l’impronta del piede. Per avere una visione complessiva osserviamo anche la camminata in negozio e se questo non bastasse, chiediamo ai nostri clienti di correre su un tapis roulant che mettiamo a disposizione per queste occasioni. Solo cosi riusciamo a conoscere i piedi di chi abbiamo di fronte, facendolo entrare in una delle 3 macrocategorie di appoggio del piede: neutro, supinatore o pronatore.

2) I PIEDI DEVONO SUPPORTARE IL TUO CORPO
Correndo il peso scaricato sui piedi può raggiungere 3/4 volte il nostro peso. Diventa dunque fondamentale pensare all’ammortizzazione. Pesi leggeri ed atleti esperti andranno verso modelli poco ammortizzati, mentre per quelli più pesanti e alle prime armi diventa importante un sistema di ammortizzazione più ampio.
Il segreto è proporzionare sempre il peso dell’atleta all’ammortizzazione proposta dai vari marchi e modelli.

3) DOVE VAI E QUANTO A LUNGO CI STAI
Dove andrai a correre? Su strada o in mezzo ai boschi? Ti allenerai per fare 10km o per una ultra-maratona? Questi aspetti determinano in maniera decisiva la scelta del modello. Qui poi si dovrebbe aprire un altro capitolo, dato che la scelta ideale prevederebbe un’alternanza tra due scarpe diverse: una leggera e reattiva per allenamenti veloci e una più ammortizzata e protettiva per i lunghi.

Questi sono i tre aspetti principali che il team di 1/6H prende in considerazione per accompagnare i propri clienti alla scelta della scarpa perfetta. La perfezione in questo caso consiste nel rendere la corsa un’esperienza ancora più piacevole: il corridore che corre con la scarpa giusta è felice e non avrà ripensamenti.

Vedere a distanza di tempo le persone felici di correre, dopo un nostro consiglio, è la soddisfazione più grande.

Spero che queste informazioni possano essere utili nella scelta e per rendere le tue corse una piacevole esperienza! Per conoscere Alberto, Luca e Franco ed entrare nel mondo 1/6H potete farvi un giro sul loro sito o sui profili social, e dal 18 Maggio passare a trovarli.

Alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *